Croce al Merito per la Riconquista al Presidente Nazionale dell’Unione Monarchica Italiana il Cavaliere Avvocato Alessandro Sacchi

Il 29 novembre 2016 a Palermo il Governo della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia ha consegnata la Croce al Merito per la Riconquista classe d’Argento al Presidente Nazionale dell’Unione Monarchica Italiana il Cavaliere Avvocato Alessandro Sacchi per i suoi alti meriti nella difesa della Tradizione Italiana.

Alessandro Sacchi, Avvocato civilista, è nato a Napoli, dove vive e lavora. E’ stato negli anni ’80 Segretario regionale per la Campania del Fronte Monarchico Giovanile, prima, poi Vicesegretario Nazionale. E’ componente vitalizio della Consulta dei Senatori del Regno. Già Vice Presidente nazionale U.M.I., nel 2010 viene indicato dal Consiglio Nazionale come Presidente facente funzioni per supplire le funzioni di Gian Nicola Amoretti, impossibilitato ad esercitarle. Il 24 novembre 2012, durante il XII Congresso Nazionale U.M.I., viene acclamato Presidente Nazionale.

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Il Referendum e la Sovranità Nazionale. Incontro con Tommaso Romano, Alessandro Sacchi, Michele Pivetti Gagliardi, Nino Sala martedì 29 novembre alle 16.30 presso la Fondazione Tricoli

Il Referendum e la Sovranità Nazionale.

Ne discutiamo con Tommaso RomanoAlessandro Sacchi Michele Pivetti GagliardiNino Sala, martedì 29 novembre alle 16.30 presso la Fondazione Tricoli in via Terrasanta 82 a Palermo. Saranno presenti gli amici dell’Unione Monarchica Italiana, de iTradizionalpopolari e del Comitato per il No Liberi e Sovrani. Ha aderito il comitato

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Presentato il libro di Tommaso Romano “Elogio della Distinzione” a Palermo: un grande successo.

E’ stato un grande successo la presentazione dell’ultimo libro di Tommaso Romano “Elogio della Distinzione – Aristocrazia, Cavalleria, Nobiltà, Stile in tempo di Barbarie. Con un saggio di Amedeo-Martin Rey y Cabieses” che si è tenuta al Grand Hotel delle Palme di Palermo, sia per la presenza di un pubblico colto ed attento che per lo spessore dei relatori che hanno illustrato l’opera letteraria. A presentare le linee fondanti del testo i professori Salvatore Bordonali (delegato per la Sicilia Occidentale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio) e Manlio Corselli (Cavaliere di Grazia Magistrale dello Smom e componente della delegazione per la Sicilia Occidentale), gli interventi sono stati seguiti da un dialogo dell’autore con Maurizio Massimo Bianco, Giuseppe Bagnasco, Vito Mauro e Antonino Sala.

Presenti in sala diverse personalità della cultura e degli Ordini Cavallereschi più antichi e prestigiosi tra cui: S. E. il Gran Priore di Napoli e Sicilia dell’Ordine di Malta Frà Luigi Naselli di Gela, il delegato per la Sicilia Occidentale SMOM Barone Vincenzo Calefati di Canalotti, S.E. il prefetto Gianfranco Romagnoli, il prof. Stefano Riva Sanseverino prodelegato per la Sicilia Occidentale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, il maestro e cavaliere ufficiale della Repubblica Italiana Pippo Madè, il presidente regionale dell’UMI prof. avv. Michele Pivetti Gagliardi, il delegato di Palermo delle Guardie d’Onore al Panteon cavaliere Franco D’Appolito. Un successo che testimonia che c’è attenzione e interesse per la Cavalleria  e l’Aristocrazia anche in tempi di barbarie come quelli che viviamo.

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Presentazione del libro di Tommaso Romano “Elogio della Distinzione” Mercoledì 23 Novembre al Grand Hotel delle Palme a Palermo

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Il 4 dicembre 2016 Votiamo NO per salvare l’Italia e la sua Sovranità

Il 4 dicembre 2016 bisogna votare NO per salvare l’Italia e la sua Sovranità, perchè l’articolo 117 della nuova Costituzione Repubblicana voluta da Renzi e dalla sua maggioranza parlamentare, di cui fanno parte Alfano e Verdini, recita: “La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall’ordinamento dell’Unione europea e dagli obblighi internazionali.”

Sulla prima affermazione non ci sarebbe nulla da eccepire ma sulla successiva invece sì, perché impone la condizione per elidere definitivamente il diritto all’autodeterminazione e alla sovranità del popolo italiano, a cui verrebbe impedito di fatto di legiferare su tutte quelle materie su cui Bruxelles ha un idea diversa o sugli “obblighi internazionali”, a cominciare dallo stato di guerra o di coprifuoco, che il governo potrebbe essere costretto a dichiarare senza tenere conto del Parlamento nazionale ma in virtù appunto di non bene identificati “obblighi internazionali”.

Questo è un attacco gravissimo alle nostre libertà, già duramente messe alla prova in questi anni, tanto che l’ultimo governo nominato dal Presidente della Repubblica Napolitano e democraticamente scelto dagli italiani attraverso le elezioni risale al 2008, quello presieduto da Silvio Berlusconi. Tutti gli altri da Monti a Renzi passando per Letta sono stati imposti agli italiani attraverso manovre ed alchimie di palazzo senza nessuna legittimazione popolare. Persino l’attuale Parlamento è stato dichiarato illegittimamente eletto dalla Corte Costituzionale a causa della legge elettorale allora in vigore ed lo stesso che ha preparato la nuova carta costituzionale su cui siamo chiamato ad esprimerci.

Per queste ed altre ragioni (come la bufala sul Senato che semplicemente da Camera eletta dal popolo diviene nominata dai partiti così da venire abolito il diritto di voto)  il 4 dicembre 2016 bisogna andare a votare NO, non tanto per difendere la Costituzione della Repubblica che non è certamente “la più bella del mondo” come asseriva qualcuno tempo, fa salvo poi oggi cambiare idea al cambio del vento, e nemmeno perché essa è irriformabile, nonostante sia rigida, ma perché queste modifiche risulterebbero perniciose per la nostra democrazia, soffocanti per le nostre libertà  e venefiche per la nostra sovranità nazionale.

 

Il 4 dicembre 2016 andiamo a votare NO per salvare l’Italia e la sua Sovranità.

 

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Croce la Merito per la Riconquista all’on. Alessandro Pagano

Il 17 ottobre 2016 presso la propria sede di Palermo, Tommaso Romano e Antonino Sala, rispettivamente Governatore e Gran Cancelliere della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie, hanno consegnato la Croce la Merito per la Riconquista, Classe d’Argento, all’Onorevole deputato nazionale Alessandro Pagano come segno di apprezzamento per la sua intensa attività politica in favore della famiglia e della vita nel nome del diritto naturale e di quei valori non negoziabili al centro del magistero di Sua Santità Benedetto XVI. Alessandro Pagano è dottore in Scienze Bancarie ed in Economia, è stato più volte eletto al Parlamento Siciliano, Assessore Regionale in Sicilia a più riprese, alla Sanità, al Bilancio e ai Beni Culturali e Pubblica Istruzione. Dal 13 Aprile 2008 è deputato alla Camera. E’ militante di Alleanza Cattolica dal 1976.

 

 

Pubblicato in Comunicazioni | Lascia un commento

Croce al Merito per la Riconquista a Sua Eccellenza Mons. Luigi Bommarito Vescovo emerito di Agrigento, Monreale e Catania

Il 12 ottobre 2016 presso la sua residenza di Terrasini, il Governatore Commendatore Tommaso Romano e il Gran Cancelliere Cavaliere Antonino Sala della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie, hanno consegnato la Croce al Merito per la Riconquista a Sua Eccellenza Mons. Luigi Bommarito Arcivescovo emerito di Agrigento, Monreale e Catania, come segno di profonda stima verso quest’ uomo di Dio, impegnato da sempre nella salvaguardia della Fede e della Tradizione Cattolica. Durante l’incontro Sua Eccellenza Bommarito ha voluto dare la sua paterna benedizione alla Real Compagnia per iscritto come segno tangibile della sua condivisione.

Pubblicato in opinioni | Lascia un commento

Croce al Merito per la Riconquista a Padre Vincenzo Rosario Maria Avvinti o.p. Priore della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia

E’ stata consegnata a fine settembre 2016 a Ciminna dal N. H. Vito Mauro, fondatore e dignitario della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie, a Padre Vincenzo Rosario Maria Avvinti o.p, che è anche Priore della Compagnia stessa,  la Croce al Merito per la Riconquista classe di Bronzo come segno di riconoscimento del suo impegno nella difesa della Tradizione e della Fede Cristiana.

Pubblicato in opinioni | Lascia un commento

Croce al Merito per la Riconquista al Cardinale Raymond Leo Burke, a Mons. Luigi Francesco Casolini di Sersale, a Padre Vincenzo Nuara e a Virginia Coda Nunziante dei Marchesi di San Ferdinando

Sono state consegnate a Roma e a Tivoli le Croci al Merito per la Riconquista dal Gran Cancelliere della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie, Cavaliere Antonino Sala, in rappresentanza del Governo della Compagnia e del Governatore Commendatore Tommaso Romano a quattro importanti personalità del mondo della Tradizione e della Cultura Cattolica:

  • Il 15 settembre 2016 a Roma presso la sua residenza, la Croce al Merito per la Riconquista classe d’Oro a Sua Eminenza il Sign. Cardinale Raymond Leo Burke, Patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta, già prefetto del Supremo tribunale della Segnatura apostolica e presidente della Corte di Cassazione dello Stato della Città del Vaticano, attualmente membro della Congregazione delle cause dei santi, eccezionale figura di uomo di Dio, coraggioso e coerente nella salvaguardia della Fede e della Tradizione Cattolica.
  • Il 12 settembre 2016 nella rettoria della Chiesa di San Silvestro a Tivoli la Croce al Merito per la Riconquista classe d’Argento a Mons. Luigi Francesco Casolini di Sersale presidente dell’Associazione Cavalieri di San Silvestro, Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Cappellano dello Smom, Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro e di altri ordini prestigiosi.
  • Il 14 settembre 2016 nel 25° anniversario della sua ordinazione sacerdotale presso i locali della Pontificia università “San Tommaso d’Aquino” Chiesa dei Santi Domenico e Sisto (Angelicum) a Roma, la Croce al Merito per la Riconquista classe d’Argento a Padre Vincenzo Nuara O.P., uomo di profonda fede e cultura, animatore infaticabile di diverse iniziative per la salvaguardia dell’antica Liturgia Cattolica.
  • Il 15 settembre 2016 a Roma la Croce al Merito per la Riconquista classe d’Argento a Virginia Coda Nunziante dei Marchesi di San Ferdinando, organizzatrice e anima della Marcia per la Vita oltre che redattrice di Corrispondenza Romana e di altre testate.
Pubblicato in opinioni | Lascia un commento

Premio “La campana di Burgio”: rassegna stampa

Pubblicato in opinioni | Lascia un commento